mercoledì 4 novembre 2015

Sorpresaaaaa! Primo colloquio Humanitas

Ieri ho fatto la transumanza toscana/lombardia andata e ritorno no stop!
E' andata il primo colloquio l'ho fatto e mi è sembrato così assurdo che tra una regione e un'altra ci sia una differenza abissale per quanto riguarda l'accesso alla pma.
Ma andiamo per ordine…

310 km ci separano da Rozzano…una passeggiata!! L'idea era quella di andare in treno seguendo le indicazioni che Ellie aveva dato in un suo post tempo fa… Poi abbiamo fatto due conti e alla fine abbiamo deciso di andare in macchina. La spesa era più o meno la stessa ma in più avevamo il vantaggio di essere completamente liberi da orari e quindi andare e tornare senza vincoli e senza levatacce!

Sveglia alle nove, partenza alle 10:15. Partiamo con una bellissima giornata di sole caldo, Rozzano ci aspetta con una leggera nebbiolina, cielo grigio e un bel freddolino!!…ottima accoglienza penso!
Arriviamo alle 13, è presto il nostro appuntamento è alle 15:30. Che c'è di bello a Rozzano? Usciamo dalla tangenziale e scorgiamo un mega centro commerciale. Ci fiondiamo dentro, pranziamo e accidenti a me riesco a fare anche shopping. Mio marito scuote la testa: "a te nemmeno la Pma ti ferma..davanti ai vestiti nessuna pietà"!! Che ci posso fare Zara, Mango …io mi ci tuffo a pesce in questi negozi!

Torniamo a noi e alle cose serie. Ore 15:00 facciamo l'accettazione, pago la visita privata (182 euri) e ci sediamo in una sala d'aspetto molto grande, c'è gente ma non ti senti una pecora come in certi altri posti.
E' il 3 novembre, solo un mese fa ero a fare le beta ed è assurdo che oggi sia già qui, ed anche se sto per fare una visita privata, e quindi a pagamento, non riesco a credere ancora che in questo centro sia così facile accedere al sistema sanitario così facilmente.

La dottoressa ci chiama. La chiamerò la Milanese, per il suo forte accento"nordico", per la sua compostezza e la sua serietà. Ci accomodiamo e parte il nostro romanzo, raccontiamo tutta la nostra storia. Lei si segna tutto, gli esami, i referti delle due Icsi. Mi visita inaspettatamente, non pensavo mi visitasse e vede il mio utero in subbuglio ma mi rassicura e dice che è normale ad un solo mese dalla Icsi. Comincia a scrivere i nostri dati e parte un sorriso…guarda il mio luogo di nascita e mi chiede se sono originaria di lì..beh primo punto simpatia, io e suo marito siamo quasi compaesani!!! Si scioglie l'atmosfera e parte il secondo punto simpatia perché gli dico che mi mandava da lei il mio super gine e lei è contentissima!
Ora che siamo "amiche" lei si scioglie e sorride quando parliamo perché il nostro accento è buffo (vabbè siamo i suoi giullari). Alla fine torna seria e fa la sua sentenza che ci svela un nuovo ostacolo che nessuna ci aveva mai detto prima.

Il mio è un problema molto grave ma data la mia giovane età (aridaglie ora ne ho quasi 35) vale la pena tentare un ultima volta perché anche secondo lei 3 tentativi sono da fare prima di passare all'eterologa.
Eccoci, si ricasca in questa parola odiosa che però ci svela una verità che ancora nessuno ci aveva dato.
Parte la domanda contro eterologa: " ma se non si attecchiscono i miei embrioni di qualità A, perché si dovrebbero attecchire quelli di un'altra? Se riesco a produrre due Embrioni, non vale la pena provare con i miei? Le percentuali non sono le stesse?"
No, i miei embrioni sono esteticamente di qualità A, ma provenendo da una scarsa riserva sono geneticamente più deboli e quindi anche se sono di classe alta hanno piu difficoltà ad aggrapparsi all'utero. Io sgrano gli occhi..perchè nessuno mi ha detto questa cosa? Se per una donna infertile con problemi "meccanici" (es. tubarici) la percentuale è del 35% per me è del 17%. Eccola la gatta ci cova, ora siamo ancor di più consapevoli che la nostra strada è in super salita e che quest'ultimo tentativo lo considereremo come una puntata di "gira la ruota"…impossibile beccare il Jolly!

D'altro canto però siamo entrati in crisi perché l'eterologa potrebbe a questo punto diventare un'altra possibilità, ma per ora la lasciamo da parte perché comunque siamo sempre presi dal discorso adottivo e  decideremo la strada "alternativa" solo dopo aver fatto il corso!

La visita finisce con una sorpresa inaspettata. La Milanese decide di saltare un incontro e metterci subito in lista d'attesa. Il nostro caso è grave, abbiamo tutti gli esami, dobbiamo solo rinnovare gli infettivi ed io fare un'eco per conta follicoli. Quindi ci rivedremo a gennaio per il piano terapeutico e a febbraio faremo l'Icsi. Io sono rimasta di sasso…oddio ma è solo tra 3 mesi!!!!!!  Non me l'aspettavo proprio! Siamo proprio un caso disperato!!!!! Parliamo anche del piano e della cura che dovrò fare..lei non si sbilancia molto ma mi fa capire che molto probabilmente i dosaggi saranno simili all'ultima ICSI, mi accenna però che prenderò la pillola per pochissimi giorni solo per coordinare il ciclo e al mio aspetto di terrore e paura, mi rassicura che se presa per pochi giorni non compromette niente. Gli do fiducia, anche perché la gine stramba l'ultima volta me la voleva dare e sno stata io a chiedergli di non prenderla.

Che dire è andata bene, sono contenta e un po' impaurita perché si ricomincia praticamente subito. L'impressione generale è stata ottima e sono rimasta davvero sorpresa da come sono diversi i tempi di attesa tra una regione e un'altra. In toscana per accedere a Careggi ci sono almeno sei mesi di attesa  per il 1° colloquio, al quale poi se ne aggiungono almeno altri sei per partire concretamente. In Lombardia è tutto più snello, meno macchinoso e poi contano le persone e non i numeri…ho avuto un bell'impatto, lo ammetto ero molto titubante e invece mi sono ricreduta…e così ha inizio la mia esperienza Milanese!!

14 commenti:

  1. Volevo dirti che ti leggo sempre. Alla fine abbiamo lo stesso problema io e te, solo che io ho l'aggravante che anche mio marito è messo male! Ti auguro che possa andare bene, mi incrocio tutta per te. Io non ho il coraggio di fare il terzo tentativo, sono stata davvero tanto male dopo tre ICSI una dietro l'altra, mi ha buttato giù psicologicamente, davvero tanto. E ora che sto meglio mi sento male all'idea della trafila PMA. Ma non lo escludo al 100%, vedremo. Per l'adozione ancora non me la sento, è come se mi sentissi in colpa perchè, volente o nolente è un "ripiego", una seconda scelta...vedremo anche per questo. Leggendotii ho capito che chi come noi ha una riserva ovarica scarsa non può essere seguito in maniera standard con un piano terapeutico standard, e questo ha cambiato molto la mia prospettiva. Questo significa che mi devo far seguire a Roma e da un ginecologo che capisca questa esigenza. E' una vittoria e una sconfitta, vittoria perchè ho capito, sconfitta perchè non avrei idea di dove mettere le mani.....Però ti devo ringraziare comunque perchè è un enorma passo avanti, comunque. Se deciderò il mio terzo e ultmio tentativo sarà in questa direzione. Ti bacio tutta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bugbuuuu!! o mamma come mi sei mancata!!! Non sai quante volte mi sono chiesta come stavi!!
      Che dirti anche noi siamo al capolinea..questa che faremo sarà l'ultima chance poi al 90% chiuderemo questo capitolo. Leggendo la tua storia e quello che hai passato in questi mesi ho capito che conta molto il centro che scegliamo. Io ho deciso di svenarmi, un centro privato che non ha portato a nulla ma sicuramente non mi ha segnato negativamente. Certo il dolore c'è stato ma la consapevolezza della difficoltà nella riuscita e l'ambiente familiare e rassicurante che ho trovato mi ha permesso di rialzarmi in piedi senza troppi strascichi! Oggi sono tranquilla e consapevole che molto probabilmente non avrò mai un figlio tutto mio e grazie a questa consapevolezza affronterò il prossimo ciclo senza troppe aspettative, sarà il terzo e cioè il minimo sindacabile per dire c'ho provato! Se fossi rimasta a Careggi forse oggi sarei incazzata nera..ci sono stata poco tempo e nonostante questo a volte ho ancora gli incubi!!!
      Tu sicuramente oltre alle tue difficoltà, hai trovato un ambiente non proprio ottimale che di sicuro non ha contribuito a reagire e a rialzarti al meglio…quindi io non posso far altro che consigliarti riprovaci, un altro centro, un nuovo dottore….però te la devi sentire te e forse hai ancora le ferite troppo aperte per buttarti in un nuovo tentativo.
      Per l'adozione mi sento come dici te: scegliere un ripiego e mi sento anche in colpa quando ci penso! Ma purtroppo sono una donna infertile, se avessi potuto scegliere avrei voluto un figlio mio senza dubbi..ma non posso scegliere e quindi voglio capire se sono, anzi "siamo" in grado di prendere questa strada che io non voglio considerare alternativa….ma una naturale conseguenza.
      Sono contentissima di avere avuto tue notizie!!Non sparire di nuovo fatti sentire ogni tanto!!!
      MEGA BACIO!

      Elimina
  2. Tesoroooo!!!
    Sono contenta che ti sia trovata bene, io ritengo che sia un ottimo centro e l'impatto era stato molto positivo anche per me.
    Allora viva il tentativo milanese! :)
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero il centro mi è piaciuto molto.. Ho visto poco e' vero ma l'impatto conta molto!!! Ma te hai cominciato?

      Elimina
    2. Stasera prima pera di GonalF...

      Elimina
  3. Cara Dameffina leggerti è un piacere sei una persona bella. Un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E te sei davvero tanto carina!!!
      Un bacione grande

      Elimina
  4. Carissima, non vedevo l'ora di leggere tue notizie! noi abbiamo il primo colloquio il 26, e quindi ero molto curiosa. E sono contenta che vi abbia fatto una buona impressione, e che vi abbia anche dato informazioni nuove. Però vorrei purtroppo correggerti su una cosa. Non è da regione a regione che cambia, ma da provincia a provincia. Io vivo il Lombardia, in provincia di Mantova. Per accedere alla prima visita al Pma dell'ospedale pubblico di Mantova ci vogliono mesi e mesi, e poi un anno di lista d'attesa per la fecondazione. Infatti anche a me quando ho letto che le liste d'attesa a Milano sono di 4/5 mesi non mi è parso vero!! :-D che dirti, goditi questi mesi di "riposo". Vedrai che febbraio arriva presto presto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AH! allora siamo messi male dovunque….approfittiamo di questa "eccezione" ..se dovessimo stare dietro alle liste d'attesa, al nostro turno saremmo tutte in menopausa!! Io ho già dato con due tentativi privati ora darò tutta la mia fiducia a loro e speriamo che la fortuna mi assista questa volta!
      In bocca al lupo per il colloquio!

      Elimina
  5. In bocca al lupo, ti auguro di realizzare il tuo sogno.
    Bacio.

    RispondiElimina
  6. E speriamo che questa esperienza milanese sia quella giusta!!!!

    RispondiElimina
  7. Evviva!!!! Sono contentissima che vi siate trovati bene, e mi sembra che questa dottoressa sia parecchio in gamba se vi ha messo subito in lista!!! Vai alla grande, adesso non penare alle percentuali, non serve...concentrati su questo prossimo tentativo, sei in ottime mani, e vale la pena darvi un'altra possibilità!!! Nel frattempo avete sempre il percorso parallelo dell'adozione che state portando avanti e che dà soddisfazione!!! Ti abbraccio forte e sono con te, come sempre!!!

    RispondiElimina